By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. You can change this and find out more by following in "Read more" button.

English

05. Correction of the lower lip by means of the elastic thread in a patient with agenesia of the facial nerve

KEYWORDS: agenesia of the facial nerve, elastic suture, atraumatic two-tipped needle.

You must have the Adobe Flash Player installed to view this player.

Congenital agenesia of the facial nerve is a very rare and invalidating pathology. In this patient, the flaccidity due to the absence of the VII encephalic nerve is particularly evident in the lower lip, which is unable to retain liquids and solids in the mouth properly. To overcome this problem, we decided to use an EP 3.5 Elasticum® thread (Korpo SRL), which is equipped with an atraumatic two-tipped Jano needle®. As this needle is able to rotate through 360° (180°+180°), it enables us to implant an elastic thread that runs from one temporal region to the other, passing through the subcutaneous tissue of both cheeks and the lower lip. In this way, the Elasticum® thread provides permanent suspension of the lip.
In this procedure, the elastic thread is fixed to the deep temporal fascia through a horizontal skin incision just below the sideburn. The Jano needle® is inserted into the subcutaneous tissue in accordance with a pre-established design. The tip of the needle emerges in the peribuccal region and the needle is partially extracted. The elastic thread is then pulled through. Graduations on the shaft of the needle enable it to be extracted from the skin until the posterior tip remains in the tissue at a depth of 5 mm. At this point, the needle is rotated through 180°; the posterior tip now becomes anterior and penetrates the tissue at the base of the vermilion border. The needle passes through the orbicular muscle at a depth which is equidistant from both the skin and mucosa; it then partially re-emerges on the line drawn preoperatively. The thread is again pulled through and placed under tension. The two-tipped needle is again extracted until the posterior tip is it a depth of 5 mm from the surface of the skin. As before, the Jano needle® is rotated through 180° and resumes its route through the subcutaneous tissue. The second incision is now made in order to fix the thread to the deep temporal fascia. The needle now emerges through this second incision. By applying tension to the two ends of the elastic thread, the desired suspensive effect is achieved. Finally, both ends of the elastic thread are fixed to the respective temporal fasciae.
The result shows the lower lip raised and adherent to the mandibular plane, thus improving the retention ability of the mouth.

5.0

The lower lip has been raised and brought into contact with the dental arch by means of the Elasticum® thread and the atraumatic two-tipped needle.

Ghiglione M. (2008): Suspension of the lower lip by means of the elastic thread in a patient with agenesia of the facial nerve. CRPUB Medical Video Journal. Elastic Plastic Surgery section. http://www.crpub.org

POST-PUBLICATION REVIEW

The procedure shown in video publication (5) adequately corrects the incontinence of the lower lip in cases of congenital agenesia of the facial nerve. Today, this procedure can be carried out through only two incisions of a few millimeters in the temporal regions. In this rare pathology, it is useful to inject adipose and stromal cells (Adipofilling) into the lip to exploit their trophic and volumetric action. (30/07/15)

Italian

05. Correzione del labbro inferiore in un paziente con agenesia del nervo facciale

KEYWORDS: agenesia del nervo facciale, sutura elastica, ago atraumatico a due punte.

You must have the Adobe Flash Player installed to view this player.

L’agenesia congenita del nervo facciale è una patologia molto rara e invalidante. In questo paziente la flaccidità che deriva dall’assenza del VII nervo encefalico è particolarmente evidente nel labbro inferiore che non è in grado di trattenere adeguatamente i liquidi e i solidi nella cavità orale. Per ovviare a questo inconveniente abbiamo pensato di utilizzare la sutura Elasticum® (Korpo SRL). Il filo EP 3,5 è dotato di ago atraumatico a due punte Jano needle® L’ago a due punte ruotando di 360° (180°+180°) ci permette l’impianto di un filo elastico che parte dalla regione temporale destra, attraversa il tessuto sottocutaneo della guancia destra, il labbro inferiore e la guancia sinistra, fissandosi nella regione temporale sinistra. Il filo Elasticum® in questo modo realizza una sospensione permanente del labbro.
Il filo elastico è fissato alla fascia temporale profonda attraverso un taglio cutaneo orizzontale realizzato sulla basetta. A questo punto il Jano needle® viene introdotto nel tessuto sottocutaneo secondo il disegno prefissato. La punta dell’ago esce nella regione peribuccale e l’ago a due punte è parzialmente estratto. Il filo elastico è ritirato. Le tacche di profondità facilitano l’estrazione dell’ago fino a quando la punta posteriore rimane nel tessuto a una profondità di 5 mm. A questo punto l’ago è ruotato di 180°. La punta posteriore del Jano needle®, diventa anteriore e prosegue la sua penetrazione alla base del vermiglio. L’ago a due punte passa attraverso il muscolo orbicolare a uguale distanza dalla cute e dalla mucosa, poi fuoriesce parzialmente sulla linea del disegno preoperatorio. Il filo è nuovamente ritirato e messo in tensione. Tramite le tacche di profondità l’ago a due punte è estratto nuovamente fino a quando la punta è a 5 mm di profondità rispetto alla superficie cutanea. A questo punto il Jano needle® è ruotato di 180° e prosegue il suo decorso nel tessuto sottocutaneo. Si esegue ora il taglio per il fissaggio del filo alla fascia temporale profonda. L’ago a due punte completa il suo percorso uscendo dal taglio appena eseguito. Trazionando le due estremità del filo elastico si ottiene l’effetto contenitivo desiderato. L’intervento è completato con il fissaggio della sutura elastica alle due rispettive fasce temporali.
Il risultato mostra un labbro inferiore sollevato e adeso al piano mandibolare con una maggior capacità contenitiva.

5.0

Il labbro inferiore è stato sollevato e messo a contatto con l’arco dentale tramite l’impianto della sutura Elasticum® dotata di ago atraumatico a due punte.

Ghiglione M. (2008): Sospensione del labbro inferiore con il filo elastico e l’ago a due punte in un paziente con agenesia del nervo facciale. CRPUB Medical Video Journal. Elastic Plastic Surgery section. http://www.crpub.org

POST-PUBLICATION REVIEW

L’intervento della video pubblicazione (5) corregge in maniera adeguata l’incontinenza del labbro inferiore nella agenesia congenita del nervo facciale. Oggi questo intervento può essere eseguito con solo due incisioni di pochi millimetri, nelle regioni temporali. Utile in questa rara patologia l’iniezione di cellule adipose e stromali (Adipofilling) nello spessore del labbro per l’azione trofica e volumetrica. (30/07/15)