By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. You can change this and find out more by following in "Read more" button.

English

48. Mastopexy of drooping breasts with silicone implants, by means of two tiny incisions and elastic threads

KEYWORDS: Elastic Masthopexy, Mastopexy of breasts with implants, threads mastopexy, Elasticum suture

You must have the Adobe Flash Player installed to view this player.

Today, the appearance of breasts that have silicone implants can be improved through a single 8 mm incision in the areolar margin. Simply by encircling the areola with an elastic thread, which is mounted on a two-tipped Jano needle, we can conize the breast, reposition the implant in contact with the chest wall, reduce the diameter of the areola or make it symmetrical, and lift the breast by a few centimeters. By means of a second, 5 mm long, incision in the axillary column, mastopexy of breasts with silicone implants can also be carried out.
Let's watch the procedure. A circle is drawn at a distance of 6 mm – 8 mm from the nipple. The areolar margin is marked out. An 8 mm wide subcutaneous tunnel is drawn, up to the conizing circle.
A dilute anesthetic solution is injected superficially along the pre-operatively drawn lines.
The 8 mm skin incision is made and a subcutaneous tunnel is created at a depth of 5 mm; this extends slightly beyond the conizing circle. A spreader is first inserted into the tunnel, followed by the two-tipped Jano needle, which partially emerges on the line of the conizing circle. When 5 mm of the tip remains in the tissues, the two-tipped needle is rotated so that the anterior tip becomes posterior, and the needle continues its pathway along the line drawn. The elastic thread is always pulled through and placed under tension. When the Jano needle reaches the tunnel, it is partially extracted until 5 mm of the tip remains in the tissues. The spreader is again inserted into the tunnel and, under its guidance, the two-tipped needle emerges from the small incision. When the elastic threads are placed under tension and knotted, they press the implant against the chest wall and conize the breast, giving it a more natural appearance.
The second thread is now implanted. This is positioned at a distance of about 1.5 cm, so as to conize the apex of the breast.
Through a second incision of 2 mm at the level of the anterior axillary line, elastic mastopexy is performed; this corrects the so-called "ball-in-a-sock" appearance.
The elliptical pathway of the thread that will lift the breast is drawn out. The design starts from the line that separates the skin of the breast from that of the chest, surrounds the breast and passes through the most prominent point of the antero-inferior quadrant. A dilute local anesthetic is applied along this new design.
A 2 mm incision is made, and a Klemmer is used to create a cavity to house the knot. The Jano needle anchors the elastic thread to the subcutaneous tissues of the bordering thoracic skin. It then continues along its pathway and emerges from the small incision. The two ends of the elastic thread are placed under traction and knotted. The breast is lifted. The tiny incision is sutured. The procedure is over.
The patient should wear a conizing bra for two or three months; in the first few weeks, this should also be worn during the night. Over a two-month period, the elastic thread is transformed into a "ligament", making the result stable.
This ambulatory Elastic Plastic Surgery procedure can be used both to give normal breasts a more natural look and to correct the so-called “ball-in-a-sock" appearance of larger breasts.

Elastic Masthopexy

Capurro S. (2020): Mastopexy of drooping breasts with silicone implants, by means of two tiny incisions and elastic threads. CRPUB Medical Video Journal. Elastic Plastic Surgery section, www.crpub.org.

FAQ

Are there any risks in using the Jano needle in breasts with silicone implants?

We normally implant the conizing elastic threads at a depth of ½ cm and the peri-areolar thread at a depth of 1 cm. In this patient, we performed conization at a depth of 1 cm.
We have never had any problems regarding the silicone implant or vascular issues.

Do you also operate on non-drooping breasts that have undergone additive mastoplasty?

Yes, we often perform conization in order to eliminate the artificial appearance created by the implant. In this way, the breasts become pointed and the anterior portion is more mobile and natural. After conisation, the areola does not widen and the subareolar tissues do not atrophy.

Is the elastic suspension thread fixed to the subcutaneous tissue of the chest?

Yes. The Elasticum EP4 (Korpo, Italy) elastic thread is fixed to the subcutaneous tissue of the chest exactly at the point where the chest skin meets the breast skin. The structure of the subcutaneous tissues of the chest is suitable for suspension, as indeed are the subcutaneous tissues of the breast.

Is the operation painful?

Our patients have never complained of feeling pain. Moreover, if the patient wears a supporting bra, the suspension thread is not under tension and causes no discomfort. In a few weeks the elastic threads are colonized by the connective tissue cells.

Can this innovative Elastic Plastic Surgery procedure also prevent drooping of the breasts?

Yes. The new conizing and suspensive "ligaments" prevent stretching of the skin and drooping.

What are the results like?

The results of conization are excellent. The breasts look natural and do not seem to have been operated on. The results of lifting are also very good. If the breasts present severe drooping, we have to assess whether the additive mastoplasty was performed properly, and whether the implants were chosen and positioned in accordance with the classic canons of beauty. However, after implantation of the elastic threads, it is still possible to correct the result of an imperfect mastoplasty procedure, if necessary, by moving the areola, so as to obtain a more pleasing result.
Some surgeons think that it is not possible to permanently lift the breasts with threads.
The dr. Capurro loves to destroy preconceived ideas. He did it with phlebology and in this section with cosmetic surgery. Fifth, we invite these surgeons to learn more.

 

POST-PUBLICATION REVIEW

No comments yet

Italian

48. Mastopessi delle mammelle ptosiche con impianto di silicone, con due incisioni millimetriche e il filo elastico

KEYWORDS: mastopessi elastica, sollevamento delle mammelle con le protesi, mastopessi con i fili elastici, Elasticum

You must have the Adobe Flash Player installed to view this player.

Oggi con due incisioni di pochi millimetri è possibile migliorare l’estetica delle mammelle ptosiche con impianto di silicone.
Con la prima incisione di 8 mm nel margine areolare si eseguono due cerchiaggi con la sutura elastica dotata di ago a due punte Jano needle. I cerchiaggi conizzano le mammelle e l’apice mammario e la porzione anteriore delle mammelle, riposizionando le protesi a contatto della parete toracica, e sollevando di alcuni centimetri le mammelle.
Si fa un segno a circa 1,5 cm dal margine areolare. Sollevando con la mano la mammella si segna la linea di confine tra la cute della mammella e la cute toracica. Si disegna un cerchio alla distanza da 6 a 8 cm dal capezzolo. Si completa il disegno del cerchio con la paziente distesa. Si disegna un tunnel sottocutaneo largo 8 mm dal margine areolare fino al disegno del cerchiaggio esterno. Una soluzione anestesia diluita è iniettata in superficie lungo il disegno preoperatorio.
Si esegue l’incisione cutanea di 8 millimetri e si realizza il tunnel sottocutaneo alla profondità di 5 mm, superando di poco il cerchio esterno conizzante. Introdotto il divaricatore nel tunnel si introduce il Jano needle che esce parzialmente nel disegno del cerchio conizzante. Quando rimangono 5 mm di punta nei tessuti l’ago a due punte ruota. La punta posteriore diventa anteriore e continua il suo decorso lungo il disegno. Quando il Jano needle raggiunge il tunnel esce dalla piccola incisione.
I fili elastici trazionati e annodati spingono l’impianto contro la parete toracica e conizzano la mammella rendendola di aspetto più naturale. Si impianta ora il secondo filo che restringe e conizza l’apice mammario. Il filo elastico è sempre ritirato e messo in tensione.
Con una seconda incisione di 2 mm a livello della linea ascellare anteriore si completa la mastopessi elastica che corregge anche il cosiddetto inestetismo della “palla nella calza”.
Si completa il disegno del cerchiaggio ellittico che solleverà la mammella. Il disegno parte dalla linea che separa la cute della mammella dalla cute toracica, circonda la mammella e passa dal punto più prominente del quadrante antero-inferiore. L’operatore esegue l’anestesia locale diluita lungo il nuovo disegno.
Si esegue l’incisione di 2 mm, con una Klemmer si crea una cavità per l’alloggiamento del nodo. Il Jano needle fissa il filo elastico ai tessuti sottocutanei della cute toracica di confine, poi prosegue il suo tragitto fino ad uscire dalla piccola incisione di ingresso. I due capi del filo elastico sono trazionati e annodati. La mammella si solleva. La minuscola incisione viene suturata. L’intervento è completato
La paziente dovrà indossare un reggiseno conizzante per circa due mesi e, nelle prime settimane, anche di notte. In questo periodo il filo elastico si trasforma in un “legamento” e rende stabile il risultato.
Questo intervento ambulatoriale dell’Elastic Plastic Surgery può essere utilizzato sia per dare un aspetto più naturale alle mammelle di volume normale sia per correggere l'aspetto della cosiddetta "palla nella calza" delle mammelle più grandi ptosiche.

Mastopessi elastica

Capurro S. (2020): Mastopessi delle mammelle ptosiche con impianto di silicone, con due incisioni millimetriche e il filo elastico. CRPUB Medical Video Journal. Elastic Plastic Surgery section, www.crpub.org.

FAQ

Ci sono rischi nell’utilizzo del Jano needle nelle mammelle con impianto di silicone?

Normalmente impiantiamo i fili elastici conizzanti a ½ cm di profondità e il filo periareolare a 1 cm di profondità. In questa paziente abbiamo effettuato la conizzazione a 1 cm di profondità.
Non abbiamo mai avuto problemi per l’impianto o per motivi vascolari.

Operate anche le mammelle non ptosiche che sono state sottoposte a mastoplastica additiva?

Sì, spesso eseguiamo la conizzazione per eliminare l’aspetto artefatto creato dall’impianto. In questo modo le mammelle diventano a punta e la porzione anteriore delle mammelle è più mobile e naturale. L’areola conizzata non si allarga e i tessuti sottoareolari non si atrofizzano.

Il filo elastico sospensivo è fissato al tessuto sottocutaneo toracico?

Sì. Il filo elastico Elasticum EP4, Korpo, Italia è fissato nel sottocutaneo toracico esattamente nel punto di passaggio con la cute mammaria. La struttura dei tessuti sottocutanei toracici è idonea alla sospensione, come del resto i tessuti sottocutanei della mammella.

L’intervento è doloroso?

Non abbiamo segnalazioni dei pazienti a questo proposito. Se la paziente indossa il reggiseno il filo sospensivo non è trazionato e non si ha alcun fastidio.

Questo innovativo intervento dell’Elastic Plastic Surgery è anche preventivo della ptosi delle mammelle?

Sì. I nuovi "legamenti" conizzanti e sospensivi impediscono l’allungamento della cute e la ptosi.

Come sono i risultati?

I risultati della conizzazione sono eccellenti. Le mammelle risultano naturali e non sembrano operate. Anche i risultati della sospensione sono ottimi. Nei seni francamente ptosici è necessario valutare se la mastoplastica additiva è stata correttamente eseguita e se gli impianti sono stati scelti e posizionati secondo i canoni classici della bellezza. Dopo l’impianto dei fili è comunque possibile correggere le mastoplastiche non perfette spostando se è necessario l’areola per ottenere il risultato più gradevole.
Alcuni chirurghi pensano che non sia possibile sollevare in maniera permanente le mammelle con dei fili.
Il dr. Capurro ama distruggere le idee preconcette. Lo ha fatto con la flebologia e in questa sezione con la chirurgia estetica. Quindi invitiamo questi chirurghi a informarsi meglio.

 

POST-PUBLICATION REVIEW

No comments yet